Linux Day 2019, arriva la XV edizione dedicata alla cultura ed all’informatica libera

Sabato 26 ottobre l’organizzazione di volontariato “Working Class Hero”,
in collaborazione con il Cesvot e la Regione Toscana, darà vita come di
consueto ad una giornata dedicata alla divulgazione dell’informatica,
della scienza e della cultura aperta e condivisa.
Presso la Sala Polifunzionale di via Ginori 17/19 il “Linux Day 2019”,
storica manifestazione nata in Maremma ma che ha raggiunto una caratura
di rilievo nazionale, ritornerà con i suoi workshop e seminari sul
sistema operativo “Linux” e non solo.
L’appuntamento, giunto quest’anno alla quindicesima edizione, sarà
dedicato interamente alla didattica ed al Terzo Settore grazie alla
collaborazione con il Cesvot, la Regione Toscana, l’Ufficio Scolastico
Regionale e gli atenei di Siena, Pisa e Viterbo.
«Come sempre si tratterà di un’occasione di confronto tra gli
appassionati di scienza e tecnologia per parlare non solo di “software”
e di “hardware”
– spiega Luciano G. Calì, presidente di Working Class
Hero – ma anche di importantissimi temi quali la nuova didattica
associata agli strumenti informatici e l’importante rivoluzione digitale
che sta già interessando il mondo dell’associazionismo nell’ottica degli
adempimenti derivanti dalla Riforma del Terzo Settore, una novità
legislativa che porta con sé tutti i rischi connessi al digital divide.
Non possiamo poi che essere orgogliosi di ciò che è divenuto il “Linux
Day”, a partire dalla positiva e prestigiosa collaborazione instaurata
negli anni con la Regione Toscana, con tutti gli enti locali ed alcuni
tra i maggiori atenei dell’Italia centrale. La dimostrazione tangibile
di quanto sia considerato valido il contributo offerto dal Linux Day
alla divulgazione della scienza e della cultura
– conclude il presidente
di Working Class Hero – sono le numerose partnership costruite intorno a
questa manifestazione
».


Di assoluto rilievo, a conferma dell’importanza che ha assunto oggi
l’evento, è il quadro dei patrocini concessi che racchiudono anche nel
2019 la Regione Toscana, la Provincia di Grosseto, il Comune di
Grosseto, il Comune di Follonica, il Comune di Orbetello, il Polo
Universitario Grossetano, l’Università di Pisa e l’Università di Siena.
Novità infine di questa edizione, oltre alle collaudate partnership con
gli atenei di Pisa e di Siena, è il patrocinio ed il supporto accordato
alla manifestazione da parte dell’Università della Tuscia con l’auspicio
che possa aiutare a creare un importante ponte ideale con le realtà
sociali, didattiche e produttive della Maremma laziale.
Per avere maggiori informazioni e per visionare il dettaglio del
programma del “Linux Day” è a disposizione la pagina dedicata all’evento
raggiungibile sul sito internet ufficiale di “Working Class Hero”,
ovvero “www.workingclasshero.it/linuxday“, oppure attraverso la consueta
pagina social fruibile all’indirizzo
www.facebook.com/workingclasshero.it“.